MANGERESTI GLI INSETTI?


Ph: From Insects in the Back Yard - Thailand first edible insect fine dining experience

Insetti, mentre i nostri primi antenati li mangiavano e molte culture in tutto il mondo lo fanno ancora, gli insetti rappresentano in qualche modo il futuro del cibo.


Dovrebbe essere ovvio a chiunque ha bisogno di mangiare per vivere, che il modo in cui mangiamo non è sostenibile e che qualcosa di fondamentale dovrà cambiare se non vogliamo finire con metà del mondo in sovrappeso e l'altra metà sott'acqua. "La civiltà è in crisi", è stato il verdetto della commissione internazionale EAT-Lancet sul sistema alimentare globale nel 2019, che preannuncia 200.000 anni di storia umana culminati in un disastro ecologico. L'agricoltura industriale moderna, il capitalismo estrattivo, la motivazione al profitto, i governi che si rannicchiano davanti al Big Food e ai nostri avidi appetiti occidentali, tutti devono assumersi una parte della colpa.


Leah Bessa della start-up sudafricana Gourmet Grubb, ritiene che chiunque sia interessato alla sicurezza alimentare dovrebbe cercare più soluzioni. "Non penso che dovremmo aspettarci che un cibo risolva le cose", dice. “Il problema con il nostro sistema agricolo è che non abbiamo abbastanza diversità per soddisfare climi e paesaggi diversi. La cosa fantastica degli insetti è che puoi allevarli ovunque, in qualsiasi ambiente. Non distruggono la terra, puoi coltivarli su sottoprodotti dell'industria alimentare e sono pieni di sostanze nutritive". Ma avverte: "Ci sono voluti decenni al movimento alimentare a base vegetale per arrivare dove si trova ora", dice. "Se gli insetti possono fare lo stesso, sarà una grande vittoria".

Production line: mealworms are checked before being turned into protein powder. Photograph: Sébastien Bozon/AFP/Getty Images

In quanto modello di business sostenibile, sembra quasi troppo bello per essere vero. Gli insetti non solo producono un'alimentazione molto più efficiente, ma possono anche essere alimentati con rifiuti e i loro "frass" (escrementi) possono essere utilizzati come fertilizzante. Attualmente, circa il 33% dei terreni coltivati ​​in tutto il mondo viene utilizzato per nutrire il bestiame. Il problema è il nostro folle consumo eccessivo di carne. In altre parole: se non vogliamo fare il passo drastico di mangiare semplicemente più verdure... probabilmente dovremmo abituarci noi stessi a mangiare insetti.

Ci sono diversi Chef in Europa e nel resto del mondo che stanno iniziando ad inserire nei loro menu piatti e ricette con gli insetti come protagonista e non sono solo belli da vedere ma anche deliziosi e con un alto valore nutritivo. Un esempio di questa nuova tendenza è Insects In the Back Yard, la prima esperienza culinaria di insetti commestibili in Tailandia. In Italia, il ministero della Salute ha chiarito che finché l'Efsa non emetterà le sue autorizzazioni, il commercio di insetti e prodotti connessi è vietato. Questo pero' non ha fermato alcuni imprenditori da investire in "quello che in un prossimo futuro dovrà essere considerato la più eco sostenibile fonte proteica del pianeta", si legge sul sito web di Italian cricket farm, azienda del Torinese specializzata nella produzione di insetti. Per adesso destinati solo al consumo animale.“




Gli insetti sono sempre stati nel nostro menu e fanno parte della dieta di 2 miliardi di persone. Solo di recente la gente sta iniziando a parlare di loro come qualcosa di nuovo. Prima di tutto, gli Insetti sono un superalimento, forniscono proteine ​​e sostanze nutritive di alta qualità rispetto a carne e pesce. ad esempio, insetti come i grilli hanno il doppio della quantità di proteine ​​per chilo rispetto al manzo e circa 20% in più di calcio rispetto al latte, sono a basso contenuto di grassi, ad alto contenuto proteico e hanno 13 aminoacidi essenziali. In secondo luogo, gli insetti sono molto più gentili con il nostro ambiente. Questo pianeta ha più persone di quante ne abbia mai avute e la terra disponibile per l'agricoltura si sta esaurendo, ci vuole molto meno terra per allevare grilli di quanta ne serva per allevare manzo o maiale. Questo fa degli insetti un modo più efficiente per produrre proteine ​​e in più producono una frazione dei gas serra che producono gli allevamenti intensivi convenzionali. Per esempio. I maiali producono 100 volte più gas serra per chilogrammo di peso rispetto alle tarme della farina.


Ti piace l'idea di mangiare insetti o non riesci a sopportarla?

Una cosa è certa, non si può negare che mangiare insetti sia più sostenibili che mangiare mucche e pecore, sono anche una alternativa migliore degli allevamenti intensivi di polli e tacchini. Portatori di proteine animali gli insetti possono essere un’interessante soluzione contro la fame nel mondo.

La domanda è: Possiamo creare dei pasti deliziosi, da leccarsi le dita? Tu saresti disposto a mangiarli? E la tua risposta è una scelta fatta per gusto o per cultura e tradizione?

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti